Via Roma 187

85029 VENOSA (Pz)

Tel. 0972 39111 Fax 0972 39450 

Venosa, 16.1.2008  - Nota chiarimenti n. 4

PUBBLICAZIONE CHIARIMENTI RELATIVI A GARA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIE PRESSO L’OSPEDALE DI MELFI E STRUTTURE EXTRAOSPEDALIERE DELL’ASL, AI SENSI DELL’ART. 23 DEL DISCIPLINARE DI GARA E ART. 71, PUNTO 2, DEL D.LGS 163/06.

 1)    Circa specifico quesito pervenuto, relativo all’applicabilità della legge 407/90, art. 9, comma 8, oltre a quanto già riportato nell’ultimo punto della nota chiarimenti n. 3, si chiarisce quanto segue.

 Occorrre considerare come l’eventuale previsione in offerta del ricorso ai benefici di cui alla legge 407/90, a giustificazione dell’economicità dell’offerta medesima, coinvolga aspetti generici ed imponderabili, rispetto alla loro prevedibilità e quantificazione in concreto in sede di offerta, i quali si ripercuotono sulla loro successiva valutazione in sede di gara, e ciò a prescindere dalla loro astratta applicabilità successiva all’aggiudicazione.

Pertanto, al fine di pervenire ad una valutazione paritetica tra tutte le offerte dei concorrenti, si precisa che in sede di gara non saranno ritenute valide giustificazioni a corredo dell’economicità dell’offerta vertenti sull’applicazione della legge 407/90.

Tale previsione si rende necessaria non solo per i delicati profili connessi all’applicabilità dell’art. 4 del CCLN all’affidamento in questione e a quanto riportato in giurisprudenza, ma anche al fine di rimediare ad una potenziale disparità che si verrebbe a creare nei confronti delle ditte attualmente esercenti il servizio, qualora intendano partecipare alla gara. Queste ultime, a differenza delle altre ditte partecipanti, risulterebbero infatti concretamente avvantaggiate dal disporre il quadro esatto della situazione del personale inquadrato, comprensivo di situazione reddituale, lavorativa e giuridica dei dipendenti ai fini dell’applicabilità ed esatta quantificazione dei benefici di cui alla legge 407/90. In altre parole, tale vantaggio si tradurrebbe già in sede di offerta nella possibilità di quantificare l’incidenza dei benefici della legge 407/90 con un grado di appropriatezza ed analiticità che sarebbe precluso alle altre concorrenti, a danno della par condicio tra le ditte istanti.

 

Distinti saluti.

                                                                                             Il Dirigente dell'U.O. Provveditorato Economato

                                                                               - Dr. Antonio PENNACCHIO -

Realizzazione   Sistema Informativo Automatizzato   ASL 1 Venosa                       CEDASL1@RETE.BASILICATA.IT