A.S.L. 1 VENOSA

ORGANIZZAZIONE  ATTIVITA’ 

Le attività consultoriali seguono  orientativamente le  indicazione del progetto materno infantile che prevede la  seguente ripartizione delle ore di lavoro settimanale:

  • 25%  UTENZA SPONTANEA   (circa nove ore di apertura al pubblico;consulenze)

  • 60%   PROGRAMMI  DI PREVENZIONE DELLA SALUTE  (circa 21 ore per attività di gruppo,scolastiche ecc)

  • 10%   PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ (circa 4 ore per incontri di equipe finalizzati alla programmazione, verifica e valutazione delle attività)

  • 5%    FORMAZIONE e vengono espletate tenendo presente la seguente metodologia:

 

INTERVENTI E PRESTAZIONI INDIVIDUALI O DI  GRUPPO

INFORMAZIONI            SPORTELLO CONSULTORIALE SPORTELLO DISTRETTUALE

CONSULENZA        PSICOLOGICA   SOCIALE     GINECOLOGICA - OSTETRICA   PEDIATRICA

          

 

ATTIVITA’ DI PREVENZIONE COLLETTIVA

 

L’attività di prevenzione collettiva prevede, programmi di prevenzione e promozione  della salute  diretti a  gruppi spontanei; a gruppi definiti (genitori, gravide, coppie ,ecc) e a gruppi a rischio  (per età, gruppi esposti a rischio sociale,lavoratori, ecc) che  potranno essere svolti nelle sedi consultoriali, nelle scuole, sul territorio,ecc. 

Con la seguente metodologia:

Moduli INFORMATIVI  (Breve Durata):

Gli operatori dei consultori familiari in sinergia con  le associazioni, i comuni, le scuole, il volontariato, ecc. ,promuoveranno, su alcuni aspetti della salute, attività  di brevissima durata che avranno carattere informativo :  Incontri dibattiti – Conferenze - Eventi   Moduli FORMATIVI  ( Media Lunga Durata):

Gli operatori dei consultori familiari in sinergia con  le associazioni, i comuni, le scuole, il volontariato, ecc. ,promuoveranno, su alcuni aspetti della salute, attività  di media-lunga durata che avranno carattere formativo :  

 

Corsi Gli operatori organizzeranno su temi specifici:

CORSI - Incontri Dibattiti - Conferenze

 diretti a :

Gruppi spontanei - Gruppi preventivamente definiti - Gruppi a rischio 

Organizzati nelle :

SEDI CONSULTORIALI - SCUOLE - TERRITORIO

 

EDUCAZIONE ALLA SALUTE NELLE SCUOLE:

l’attività  prevede la realizzazione  di progetti  Aziendali a cura del nucleo di   programmazione e  valutazione rivolti agli insegnanti, agli alunni ed ai genitori delle  scuole di ogni ordine e grado:

Asilo Nido - Scuole Materne - Scuole Medie Inferiori - Scuole Medie Superiori - Scuole di Specializzazioni

 

Inoltre  i  programmi di educazione alla salute nelle scuole   possono essere suddivisi in moduli di:

FORMAZIONE  DIRETTA: moduli a breve, media e lunga durata , proposti dall’ASL ed affidati ad  esperti, su argomenti specifici.

 

L’intervento è strutturato e  gestito direttamente dagli operatori dell’azienda che non solo implementano l’attività , ne sono direttamente formatori e conduttori. In effetti si tratta di prendere in carico tutto il progetto, nonostante le varie integrazioni e sinergismi. Questi progetti prevedono un intervento più lungo con attività ben strutturate,su argomenti specifici .Questi progetti  prevedono l’intervento di specialisti con  opportune competenze.

 

FORMAZIONE  INDIRETTA E A RICHIESTA: moduli  di breve durata , gestiti dalla scuola. L’ASL  partecipa alla realizzazione con i  suoi specialisti, dopo richiesta specifica.

L’intervento prevede progetti integrati  non gestiti  direttamente  dagli operatori consultoriali, ma  da altri formatori (insegnanti)ai quali si fornisce sostegno, supervisione, ecc.  su argomenti che la scuola già tratta. .

 

ATTIVITA’ INTEGRATA SOCIO-SANITARIA ED ANIMAZIONE TERRITORIALE

Eventi in collaborazione con i comuni, le associazioni,il terzo settore,ecc. rivolti ai cittadini 

 

PROGRAMMI DI PREVENZIONE- SCREENENG:

Screening Regionale prevenzione tumori femminili.

 

Ritorna a consultori ...

Realizzazione   Sistema Informativo Automatizzato   ASL 1 Venosa CEDASL1@RETE.BASILICATA.IT